università della svizzera italiana accademia di architettura






L’Associazione Internazionale per la Storia delle Alpi (AISA) è stata fondata il 7 ottobre 1995 a Lucerna sotto gli auspici di una trentina di storici provenienti da sei paesi che condividono lo spazio alpino: Germania, Austria, Francia, Italia, Slovenia, Svizzera (cui si è aggiunto il Liechtenstein).

L'Associazione è un luogo di incontro aperto a quanti operano nelle università, presso centri di ricerca, negli archivi e nei musei, ma è a disposizione pure di studenti e cultori di storia locale e regionale e di tutti coloro che - da vicino o da lontano - si occupano di storia delle Alpi.

L’AISA garantisce loro una piattaforma comune in cui discutere dello stato delle proprie ricerche, scambiare le conoscenze acquisite e creare sinergie e collaborazioni proficue. Le analogie riscontrate tra le diverse valli dell’arco alpino e nello sviluppo di soluzioni simili a simili problemi, nonché la costituzione di mentalità e sensibilità collettive hanno infatti favorito la costituzione di questa struttura che permette di facilitare la comunicazione e di rompere le barriere territoriali, politiche, linguistiche, culturali e disciplinari. Le Alpi, percepite nell’immaginario collettivo come barriere territoriali, come zone di passaggio tra il nord e il sud dell’Europa, come aree periferiche rispetto alle regioni urbanizzate, acquisiscono in questa istituzione un passato che fornisce loro “un’identità e un’autonomia virtuale” all’interno del continente.
La sede dell’AISA si trova presso il Laboratorio di Storia delle Alpi (LabiSAlp). Per garantire l’incontro e lo scambio tra i ricercatori di storia delle Alpi, essa si è dotata di due strumenti importanti, pubblicando la rivista annuale “Histoire des Alpes - Storia delle Alpi” - Geschichte der Alpen” e organizzando dei convegni scientifici.

L'amministrazione è assicurata dal Laboratorio di Storia delle Alpi - Labisalp