università della svizzera italiana accademia di architettura





Direttore:
Josep Acebillo

Coordinatore: Enrico Sassi

Collaboratori permanenti e a progetto:
Marcello Martinoni, geografo e etnologo
Elena Molteni, architetto USI-AAM
Fransesco Vismara, ingegnere geomatico
Gianpaolo Torricelli, geografo


Curriculum

Josep Acebillo
Laureato in Architettura all’Università Politecnica della Catalogna, ha insegnato in diverse scuole di Architettura ed è stato visiting professor alla School of Architecture di Yale e alla School of Design of the Harvard University. Si è occupato di progetti urbanistici ed è direttore dell’Agenzia metropolitana Barcelona regional per lo sviluppo urbanistico e infrastrutturale della città. Ha ricevuto importanti riconoscimenti internazionali. Attualmente è Chief Architect delegato per le infrastrutture e l’urbanistica della città di Barcelona. Dal 2003 è professore responsabile dell’area disciplinare “Cultura del Territorio”, direttore dell’i.CUP; è stato direttore dell’Accademia di architettura di Mendrisio dal 2003 al 2007.

Enrico Sassi
Enrico Sassi (1965); svolge attività professionale e didattica. Architetto SIA/OTIA, laureato presso lo IUAV facoltà di architettura di Venezia (1993). Ha collaborato con diversi studi di architettura in Svizzera e Portogallo. Coordinatore i.CUP; docente di “Progetto Urbano” Atelier Orizzontale 2° anno dall’AA 2004-2005 presso AAM; docente responsabile del modulo “Planning and information” nell’Executive Master of advanced studies in architecture - A territorial approach Direttore: Aurelio Galfetti AA 2004-2005, presso AAM; docente di “Architecture and Tourism”, Master in International Tourism dall’AA 2004-2005, USI, Facoltà di Economia e di Scienze della Comunicazione USI. Dal 1998 è redattore nella rivista di architettura e urbanistica “Archi”, organo ufficiale SIA, OTIA, ATEA. Ha curato l’edizione del libro Una guida alla storia del territorio di Leonardo Benevolo.


Elena Molteni
Nata a Cantu’, Italia, nel 1978. Laureata all’Accademia di Architettura di Mendrisio (Svizzera) nel 2003, con un progetto di riqualificazione delle aere Falk a Sesto San Giovanni (Milano) con il professore Mario Botta. Ha preso parte alla realizzazione della mostra “Francesco Borromini (1599- 1677)” tenutasi a Lugano.
Nel 2004/2005 ha collaborato con uno studio a Como. Dal 2003 lavora presso l’i.CUP come ricercatrice ed è assistente al corso di Progetto Urbano 1 con i professori Joaquim Español e Enrico Sassi. Dal 2004 lavora indipendentemente in Italia e partecipa a concorsi.

Francesco Vismara
Nato a Cantu’, Italia, nel 1981. Laureato in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio orientamento geoinformatica - presso la sede di Como del Politecnico di Milano nel 2005, con una tesi sull’analisi e il trattamento di dati laserscan da aereo.
Dal 2006 lavora presso l’i.CUP. (Institute for Contemporary Urban Project) come collaboratore per il progetto “Restauro e trasformazione”.

Marcello Martinoni
Nato nel 1974, studia geografia, etnologia e storia del cinema all’Università di Neuchâtel (soggiorni di studio a Berlino e in Bolivia).Nel 1999 inizia a collaborare con istituti di ricerca e organizzazioni non-profit in Svizzera. Di ritorno da un soggiorno in Canada lavora per uno studio di pianificazione del territorio a Bellinzona.
Dal 2003 lavora come indipendente (“consultati consulenze in scienze umane per enti pubblici e società), specializzandosi in sviluppo sostenibile, gestione e valutazione di progetti, organizzazione di eventi, urbanistica, promozione della salute e cooperazione allo sviluppo.
Nel 2004 inizia la collaborazione con il Prof. Acebillo e l’i.CUP.

Gian Paolo Torricelli
Gian Paolo Torricelli (Lugano, 1957), geografo, dottore (PhD) in scienze economiche e sociali(Università di Ginevra), libero docente, è attualmente titolare del corso di geografia presso l'Accademia di architettura. Ha insegnato nelle Università di Ginevra, di Buenos Aires, di Grenoble e di Milano (Università degli Studi), ateneo di cui è tuttora professore a contratto di geografia economica e delle comunicazioni. Dopo il conseguimento del dottorato ha lavorato presso l’Istituto di Ricerche Economiche (IRE Università della Svizzera italiana), dove ha coordinato e contribuito alla realizzazione di diverse ricerche nazionali e internazionali sull’organizzazione territoriale delle aree montane e di frontiera (Europa e America del Sud), nonché sulla cartografia ed i sistemi informativi per la ricerca urbana e regionale. Nel 2003, nel quadro della revisione del Piano direttore cantonale, è stato chiamato a realizzare l’Osservatorio dello sviluppo territoriale, uno strumento di monitoraggio e controllo delle politiche territoriali, progetto di cui è tuttora responsabile presso l’i.CUP.

Praticanti:
Durante l’AA 2008-09 stanno svolgendo presso l’i.CUP la loro pratica due studenti dell’Accademia:
Milena Bonini
Matteo Rapazzini